Cappella Sistina

La Cappella Sistina fu realizzata tra il 1477 e il 1480 sotto Papa Sisto IV, dal quale deriva il nome, come ristrutturazione dell’esistente Cappella Magna.

cappella sistina

La sua forma è rettangolare e le sue misure riprendono quelle del Tempio di Salomone secondo l'Antico Testamento, con un'altezza di 20,70 metri, una lunghezza di 40,93 metri ed una larghezza di 13,41 metri. Il tetto a volta è a botte ribassata, con delle lunette in corrispondenza delle dodici finestre che illuminano la cappella.

La zona dell’altare (più ampia) è divisa dalla parte rimanente della cappella da una transenna in marmo realizzata da Mino da Fiesole, Andrea Bregno e Giovanni Dalmata.

Gli affreschi che l’anno resa famosa furono inizialmente eseguiti tra il 1481 ed il 1482 da pittori quali Domenico Ghirlandaio, Pietro Perugino, Cosimo Rosselli e Sandro Botticelli. Le decorazioni sulle pareti ritraggono storie di Mosè a sud, di Cristo a nord e ritratti dei Pontefici, mentre la volta, opera di Pier Matteo d'Amelia, rappresentava un cielo stellato. Sisto IV consacrò la Cappella all'Assunzione della Vergine Maria il 15 agosto del 1483.

Sistine Chapel

Nel 1508 Giulio II fece modificarne da Michelangelo Buonarroti in parte gli affreschi, che ridipinse la volta con nove riquadri che riprendono scene della Genesi, dalla Creazione dell'uomo, del Diluvio Universale e della rinascita dell'umanità con Noè. Ai quattro angoli della sala sono rappresentate le Salvazioni di Israele, mentre nelle lunette alla sommità delle pareti sono raffigurati gli Antenati di Cristo. Inoltre, negli spazi tra le lunette sono rappresentati cinque Sibille e sette Profeti. Il restauro fu celebrato da Giulio II con una messa solenne il 1° novembre 1512.

Alla fine del 1533 Michelangelo fu chiamato da Clemente VII per dipingere sulla parete dell'altare il Giudizio Universale. L’affresco fu iniziato nel 1536 sotto Paolo III e fu completato nel 1541.
L’affresco fu fortemente criticato dal Cardinale Carafa e dal Maestro di Cerimonie Biagio da Cesena per le figure nude che vi apparivano. Alla morte di Michelangelo, Daniele da Volterra, detto "Braghettone", fu incaricato di coprite i genitali delle figure dipingendovi sopra dei drappi.

La Cappella Sistina è stata completamente restaurata tra il 1979 ed il 1999 ed è tutt’oggi utilizzata per il Conclave per l'elezione del Papa. Durante le cerimonie importanti, le pareti laterali sono coperte da arazzi realizzati da Raffaello, raffiguranti scene tratte dai Vangeli ed Atti degli Apostoli.

Copyright © VaticanoTours.com