Papa Giovanni XII

Giovanni XIIFiglio di Alberico, principe e senatore di tutti i romani, succedette nel 954 al potere temporale del padre, che aveva fatto giurare ai Romani che avrebbero eletto Ottaviano papa una volta deceduto Agapito II. La vita di Giovanni XII era notoriamente immorale ed il suo pontificato un disonore. Si alleò con il re di Germania, Ottone I, contro il re d'Italia Berengario II e nel 962 lo incoronò imperatore a Roma. Poco dopo l'imperatore emanò il celebre Privilegium Ottonianum, con il quale assicurava la protezione della Chiesa, ma riservava a sé il diritto di intervenire nell'elezione del papa. Non gradendo l'interferenza dell'imperatore negli affari papali, Giovanni XII si alleò coi suoi rivali e trattò con Berengario II contro Ottone I. I fedelissimi dell'imperatore informarono Ottone I, il quale scese in Italia: prima sconfisse Berengario e poi si diresse verso Roma. Alla presenza di Ottone I un sinodo depose Giovanni XII ed elesse un nuovo papa (Leone VIII). Giovanni fu, poi, ripristinato da insorti romani poco prima che venisse assassinato misteriosamente. Studiosi differiscono sulla legittimità del regno di Leone VIII, così come fanno sul breve pontificato di Benedetto V, eletto alla morte di Giovanni XII ma subito deposto da Ottone I sempre in favore di Leone VIII. Leone VIII morì nel 965.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © VaticanoTours.com