Giovanni XXIII

Giovanni XXIIIAngelo Giuseppe Roncalli nacque a Brusicco in provincia di Bergamo il 25 novembre 1881 da una famiglia contadina. Frequenta il seminario di Bergamo per poi trasferirsi a Roma con una borsa di studio presso il Seminario dell'Apollinare. Il 10 agosto 1904 venne ordinato sacerdote e nel febbraio 1905 diventa segretario del vescovo di Bergamo. Durante la Seconda Guerra Mondiale, presta dapprima servizio nel corpo medico e successivamente come cappellano militare.

Diventa presidente della Società per la Propagazione della Fede nel dicembre del 1920, dandogli l'opportunità di conoscere la realtà delle missioni. Dopo la nomina ad arcivescovo del 19 marzo 1925, diventa Visitatore Apostolico in Bulgaria, Delegato Apostolico in Turchia e Grecia dal 27 novembre 1935 e Nunzio Apostolico in Francia dal 30 dicembre 1944. Il 5 marzo 1953 viene nominato Cardinale e diventa Patriarca di Venezia.

Venne eletto Papa come Giovanni XXIII il 28 ottobre 1958 alla morte di Pio XII. Dal punto di vista diplomatico, lavora per migliorare le relazioni con le altre religioni, mentre dal punto di vista politico, condanna l'ateismo e proibisce ai cattolici di votare partiti comunisti nel 1959, scomunicando Fidel Castro il 3 gennaio 1962, sebbene il suo impegno nel sociale lo porti ad emanare il 14 Luglio 1961 l'enciclica Mater et Magistra a supporto di riforme sociali e supporto ai paesi in via di sviluppo. La semplicità del carattere e l'attenzione verso le classi più deboli gli vale l'appellativo di "Papa buono".

Dopo novanta anni dal primo Concilio Ecumenico, l'11 ottobre 1962 Giovanni XXIII apre il Concilio Vaticano Secondo, che fu un punto chiave per il rinnovamento della Chiesa. Il 3 giugno 1963 il Concilio viene sospeso per la morte del Papa, con Paolo VI eletto come suo successore.

    

Copyright © VaticanoTours.com