Stanze di Raffaello

Le Stanze di Raffaello risalgono al 1508 quando, all’età di 25 anni, Raffaello Sanzio si recò a Roma al servizio di Giulio II, impegnato nella costruzione della Basilica di San Pietro. Alla morte del Bramante nel 1514, Raffaello fu nominato architetto della basilica, la costruzione della quale era iniziata nel 1506. Tra il 1508 e il 1524, Leone X affidò a Raffaello l'incarico di dipingere quattro stanze dell'appartamento al secondo piano del Palazzo Pontificio scelto come residenza da Giulio II.

Raphael Rooms

Le opere più famose di Raffaello si trovano nella Stanza della Segnatura, che rappresentava il tribunale di massimo grado della Santa Sede, presieduto dal Papa. Gli affreschi, dipinti tra il 1508 e il 1511, si rifanno all’uso originale della stanza, che era quella di biblioteca e studio privato. I dipinti si propongono di rappresentare le massime categorie dello spirito:

  • il Vero è illustrato dalla disputa della teologia con la filosofia (Scuola di Atene);
  • il Bene è espresso dalle Virtù Cardinali e Teologali e della Legge;
  • il Bello è rappresentato dal Parnaso con Apollo e le Muse.

La Stanza di Eliodoro era destinata alle udienze del Papa. Ispirate all’azione di Giulio II per liberare l'Italia dai Francesi, le scene rappresentano la protezione di Dio verso la Chiesa minacciata nella fede (Messa di Bolsena), nella figura del Papa (scarcerazione di San Pietro), nei suoi possedimenti (Incontro con Attila di Leone Magno) e nel suo patrimonio (Cacciata dal tempio di Eliodoro).

La Sala di Costantino era destinata alle cerimonie ufficiali, e fu decorata dagli allievi di Raffaello, dopo la sua morte nel 1520. Per celebrare Costantino, imperatore che riconobbe la religione cristiana e concesse la libertà di culto, sono raffigurate quattro scene della sua vita che sono la Visione della Croce, la Battaglia contro Massenzio, il suo Battesimo e la Donazione di Roma.

Gli affreschi nella Stanza dell'Incendio di Borgo celebrano il Papa Leone X tramite scene di due papi che avevano lo stesso nome:

  • Leone III: con l’Incoronazione di Carlo Magno ed il Giuramento del Papa;
  • Leone IV: con l’Incendio di Borgo, che si concluse grazie al gesto della croce fatto dal Papa, e la Battaglia di Ostia.

 

Copyright © VaticanoTours.com